Renzi, lezione di comunicazione

Chi ha seguito il mio corso di public speaking e di comunicazione politica, conosce bene questa foto che ritrae Matteo Renzi sul palco con una slide dietro di sè.

Matteo Renzi presenta la sua proposta con una slide
Matteo Renzi presenta la sua proposta con una slide

E’ stata scattata a Taranto durante le primarie del 2012 che Renzi perse con Bersani. In questi giorni si è parlato tanto della incoerenza dell’attuale Presidente del Consiglio ma bisogna dire che, come testimonia la foto, sul tema del taglio delle tasse è stato di parola. Addirittura a distanza di un anno e mezzo. Oggi in molti criticano il taglio delle tasse perché, dicono, sarebbe stato meglio dare una mano ai disoccupati tagliando le tasse per le imprese e incentivando così nuove assunzioni. Non so se sarebbe stato meglio (su questo blog di occupiamo di comunicazione), so però che chi parla di provvedimenti “fumo negli occhi”, dovrebbe chiedere a quei 10 milioni di lavoratori che si ritroveranno 1000 euro in più all’anno (85 € in più al mese) cosa significhi per loro questo aiuto.

Le altre critiche che sono arrivate a Renzi riguardano non i provvedimenti ma la forma. Soprattutto a sinistra, molti dicono che la conferenza stampa con cui Renzi ieri ha presentato i provvedimenti sia stata l’esibizione di un venditore alla stregua di Berlusconi o di Giorgio Mastrota. Solo perché Renzi ha osato rafforzare il suo messaggio con l’uso di immagini efficaci presentate via slide. Eresia! Peccato che le slide sia uno strumento che comunemente viene usato nelle aziende o nelle presentazioni in diversi ambiti. Peccato che questa foto testimoni che la stessa cosa ha fatto Obama allo State of the Union. Ma si sa, noi in tema di comunicazione arriviamo sempre indietro rispetto agli americani di venti anni.

State of the Union, discorso di Obama
State of the Union, discorso di Obama

E alcuni hanno criticato il contenuto delle slide perché le immagini sembrerebbero quelle di un volantone dei supermercati. Beh, come ricorda sulla sua pagina facebook Giovanni Sasso, direttore creativo di Proforma, che pare abbia curato questa conferenza stampa, “i volantoni dei supermercati sono di gran lunga le pubblicazioni lette con maggiore attenzione dagli italiani”. Chapeau.

Renzi durante la conferenza stampa presenta le sue slide
Renzi durante la conferenza stampa presenta le sue slide

E ritengo anche molto azzeccata la linguistica scelta per presentare le diverse slide. Insomma, Renzi continua a essere materia per comunicatori a pochi giorni dallo show alla scuola di Siracusa (qui il video). Le consultazioni con Grillo lo avevano, secondo il mio punto di vista, leggermente ammaccato, direi che ora stia calibrando bene la comunicazione e possa far passare davvero quel messaggio di senso di speranza nella “volta buona” che tutti stiamo aspettando.